Leggere libri: una passione che genera fantastiche sensazioni

leggere libri fa bene

Leggere libri è considerato tra i primi 3 hobby al mondo. Ciò dimostra che le persone amano leggere e quando c’è una passione per qualcosa, diventa un’abitudine. Infatti, la lettura è affascinante e quando diventa amore e un qualcosa che diventa una passione sfrenata.

volandosuilibri.itLa nostra mente umana può essere considerata alla stregua di un grosso personal computer. Un pc con una capacità così grande che ha bisogno di enormi carichi di conoscenza per funzionare. Dunque, le persone che amano leggere si sentono davvero molto felici di soddisfare la loro mente in un certo qual modo.

Ovviamente, ogni persona ha gusti e preferenze differenti nella scelta dei libri che legge. Ad alcuni potrebbero piacere i libri di narrativa. Altri, invece, possono essere interessati alla saggistica o alle storie di cronaca, alle autobiografie o ai libri spirituali. C’è un vasto mondo di conoscenza in ogni tipo di libro che si decide di leggere. Ogni libro può diventare un piccolo tesoro per la vita di ognuno, nella buona e nella cattiva sorte.

Leggere libri è una passione trascinante

Sono state condotte numerose ricerche per scoprire se esiste una correlazione tra la lettura e il benessere psicofisico delle persone. Ebbene, è stato dimostrato che leggere libri è sicuramente una buona scelta. Infatti, aiuta il cervello a rilassarsi e, in alcune parti del cervello, ha anche apportato diversi miglioramenti nel modello di pensiero della persona che legge. Insomma, leggere libri può offrire benefici ineguagliabili alla nostra mente e aiuta anche se si legge per 20 o 3 minuti al giorno.

Le persone che leggono libri di narrativa tendono ad apprezzare il racconto narrato in modo descrittivo che consente alla loro mente di peregrinare nei dintorni dei personaggi del libro. In tal modo, si sentono coinvolti insieme ai personaggi e all’intera storia del libro. Queste persone tendono a reagire e ad agire come se stessero vivendo nella loro realtà le vicissitudini e le emozioni della storia del libro.

Una di queste ricerche ha stabilito come funzionano gli schemi cerebrali quando una persona sente leggere parole come “profumo” “allettante” “caffè”. E come reagisce, invece, ad altre parole come “una giornata noiosa” “portafinestra” “vista pittoresca”. Il primo insieme di parole invia un segnale al cervello e reagisce sentendo l’aroma o il gusto. Il secondo insieme, invece, sembra descrivere soltanto una descrizione secca. Questo significa che il lettore forma un’immagine nella sua mente, mentre legge, e quindi l’effetto è più forte. La persona che legge interagisce con emozioni forti o deboli e può effettivamente provare divertimento nella lettura. Nessun evento del genere può accadere guardando un film, anche se ben narrato.

Conclusione

Leggere libri come i romanzi può provocare nella nostra mente un qualcosa capace di soddisfare in pieno l’immaginazione e le nostre emozioni. Emozioni che nascono con la lettura di storie avvincenti che possono provocare in noi piacevoli sensazioni che nessun altro mezzo di comunicazione può fare. Leggere un libro, sia tradizionale che online, può offrire un senso di soddisfazione che nessuno può rubare. Per questo motivo, impara a leggere libri e, se intendi avere dei consigli utili su cosa poter leggere, puoi seguire la book blogger Francesca Fiorino di volandosuilibri.it.

Condividi: