Hosting low cost: come scegliere un provider affidabile

hosting low cost

Un servizio di hosting low cost è di sicuro la scelta migliore per chi si avvicina al mondo dei siti web. Questa tipologia di servizi può essere utilizzata da professionisti per creare ambienti dove effettuare test o per siti web che non richiedono un servizio professionale.

Ogni provider di hosting mette a disposizione per i propri clienti diverse tipologie di servizio di hosting sito web, da prodotti meno professionali (più economici) a servizi professionali con costi differenti. Chi si avvicina alla tipologia di prodotto low cost deve valutare che vi sia il risparmio, ma con un servizio di qualità e non scadente, ovvero con un sito web che risulta lento nel caricamento oppure con un supporto tecnico inesistente.

Cos’è un hosting low cost

Un servizio di hosting low cost è quel servizio che non supera i 30 euro annuali per ogni dominio ospitato. Quando si inizia l’esperienza nel mondo del web si comprano due o tre spazi web a basso costo che poi risultano inadeguati al nostro progetto per caratteristiche tecniche e assistenza.

In questa sezione ti aiuteremo a capire quali solo le caratteristiche minime che un provider di hosting (anche su un servizio economico) deve mettere a disposizione di ogni singolo dominio senza compromettere le sue prestazioni.

Un servizio di hosting anche se a basso costo deve includere nel suo pacchetto un servizio di backup che non sia un componente aggiuntivo, ma soprattutto che permetta il ripristino da parte del cliente senza costi aggiuntivi.

Lo spazio web deve permettere, inoltre, la possibilità di utilizzare il protocollo HTTPS con l’installazione di un certificato di protezione SSL, il pieno supporto ai linguaggi comuni come PHP, Perl e almeno la possibilità di creare un database MySQL (comune a molti CMS), installazione di auto script, email e posta elettronica.

Un altro elemento fondamentale, ma molto spesso non considerato dal cliente, è l’uptime. In questo caso, il provider deve garantire almeno il 99% di uptime del server.

Problemi noti di un servizio a basso costo

Ora che sappiamo cosa un provider deve garantire su un servizio low cost, per la propria tipologia di hosting, desideriamo elencarti alcuni problemi comuni riscontrati in questo tipo di servizi:

  • Componenti aggiuntivi

Comunemente una società di hosting low cost propone al cliente ulteriori componenti da acquistare per ottimizzare il pacchetto di hosting. Questi servizi aggiuntivi in realtà non servono a te ma al provider per aumentare i suoi guadagni.

  • Down del sito web

Ti ritroverai con un sito web molto spesso irraggiungibile. Questo può accedere per due motivi principali:

  1. Overselling del server dove è stato ospitato il tuo sito web.
  2. Il provider non dispone della banda necessaria a soddisfare le richieste di tutti i suoi clienti.
  • Hacker

Molto spesso i servizi di hosting, soprattutto quelli a basso costo, vengono utilizzati da hacker o spammer per effettuare i loro attacchi. Se il tuo sito web è ospitato su server condiviso, con attacchi hacker da malintenzionati, questo potrebbe portare problemi anche al tuo sito. Ricorda che un servizio di hosting condiviso, appunto, condivide con altri siti indirizzo IP, banda e prestazioni.

  • Aumento al rinnovo

Questo non succede solo con i servizi di hosting low cost, ma anche con servizi professionali o standard. Solitamente un provider tende ad aumentare il prezzo al rinnovo del servizio. Quindi, per evitare questo spiacevole inconveniente, meglio chiedere al personale di supporto il prezzo al rinnovo. Se resta invariato e un qualcosa che ricorre a tuo vantaggio, in caso negativo chiedi di quanto può aumentare al rinnovo.

Condividi: